GLI AMINOACIDI

AMINOACIDI NELL’ALIMENTAZIONE E NEL FITNESS

 

LA LORO STRUTTURA

Sono unità costruttive delle proteine e per questo sono definiti PROTEINOGENICI. Partendo dagli aminoacidi è possibile ottenere un vasto numero di proteine, tutto dipende dal numero di proteine, dal tipo, dall’ordine di sequenza con cui si legano tra di loro. I legami avvengono mediante l’eliminazione di una molecola di acqua, questo permette ad un gruppo aminoacidico di legarsi al gruppo carbossilico di un altro. Avremo così un LEGAME PEPTIDICO. La loro unione lasci liberi altri gruppi alle estremità della catena, così da consentirne un’ulteriore legame. Una catena di più aminoacidi, legati con legami peptidici, prende il nome di POLIPEPTIDE se il numero di aminoacidi è limitato. Il loro insieme costituisce una PROTEINA.

In natura ne esistono 20 ai quali, recentemente, se ne son aggiunti due: selenocisteina e pirrolisina. Il nostro organismo ne riesce a sintetizzare alcuni necessari per la costruzione delle proteine, ma è incapace di biosintetizzarne altri definiti pertanto AMINOACIDI ESSENZIALI che dovranno essere assimilati attraverso i cibi e quindi con una corretta alimentazione.

 

GLI AMINOACICI E LA LORO CLASSIFICAZIONE

Essi si suddividono in base alla capacità o meno del nostro corpo di biosintetizzarli autonomamente. Vediamoli nel dettaglio:

  • ESSENZIALI sono quelli che il nostro organismo deve necessariamente ottenere attraverso l’alimentazione non essendo in grado di sintetizzarli autonomamente. Sono 8: LISINA, LEUCINA, ISOLEUCINA, METIONINA, FENILALANINA, TRIPTOFANO, VALINA, ISTIDINA
  • CONDIZIONATAMENTE ESSENZIALI vanno assunti con la dieta, ma solo in determinati periodi o in presenza di alcune patologie: ARGININA, GLICINA, GLUTAMINA, TAURINA, PROLINA
  • SEMI ESSENZIALI sintetizzabili dall’organismo a patto che siano presenti altri aminoacidi essenziali in quantità maggiore rispetto al fabbisogno, così da poter far fronte alle richieste di energia idonea alla loro produzione. Sono: la CISTEINA e la  TIROSINA dai quali è possibile sintetizzare la METIONINA e la FENILALANINA.
  • RAMIFICATI (BCAA) vengono utilizzati dal nostro corpo come fonte di energia supplementare a grassi e carboidrati in condizioni di esercizio fisico intenso. Essi sono: VALINA, ISOLEUCIA, LEUCINA.

 

DOVE LI TROVIAMO

Dobbiamo fare un piccolo passo indietro e parlare di PROTEINE NOBILI e di PROTEINE INCOMPLETE. Gli alimenti in cui troviamo aminoacidi essenziali in buone quantità e in rapporti equilibrati tra di loro, sono dette proteine nobili e sono generalmente cibi di origine animale; quelli invece in cui mancano uno o più aminoacidi essenziali sono dette incomplete, e si tratta solitamente di cibi di origine vegetale. Si tratta comunque di una carenza che può essere colmata grazie alla giusta combinazione di fonti proteiche, pensiamo per esempio alla banalissima pasta e fagioli: la loro unione ci darà un pool aminoacidico completo. Proviamo a fare un esempio per capire meglio questo trucco che ci aiuterà tantissimo a sopperire ad eventuali carenze aminoacidiche solo variando la nostra alimentazione… possiamo paragonare i cibi di origine animale alla parola CASTA, mentre quelli di origine vegetale, privi di un aminoacido essenziale (che in questo caso è rappresentato con la lettera “T”) alla parola CASA. Mediante la giusta associazione di alimenti (generalmente glucidici) acquisterà la lettera mancante, diventando CASTA: assolutamente completa di tutti gli aminoacidi essenziali necessari. L’aminoacido mancante è detto LIMITANTE.

 

LE LORO FUNZIONI

Funzione primaria è sicuramente  quella plastica: intervengono nella sintesi proteica indispensabile ai processi di rinnovamento cellulare. Altra funzione molto importante è quella di fornire energia aggiuntiva (BCAA)  in situazioni di esercizio fisico intenso e prolungato (fitness, crossfit, body-building…)

Restando sempre in campo sportivo non possiamo non menzionare la CREATINA, che viene sintetizzata a livello epatico, renale e pancreatico, e ci aiuta ad incrementare la capacità e la potenza anaerobica alattacida e lattacida. Altro aminoacido già parecchio conosciuto in ambiente sportivo è sicuramente la CARNITINA, sintetizzata a livello epatico e renale, essa facilita il trasporto di acidi grassi all’interno dei mitocondri per essere convertiti in energia.

 

CONTATTACI, studieremo, insieme a te, la strategia più adatta per raggiunge i tuoi obiettivi. 

TI AIUTEREMO A DIVENTARE LA VERSIONE MIGLIORE DI TE!


Categoria: Alimentazione equilibrata, Integratori alimentari

Commenti: Nessun commento

Per poter commentare è necessario accedere al portale.

Log-in